CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

1. Applicazione. Le presenti Condizioni Generali di Vendita costituiscono la base su cui il Venditore offre in vendita la Merce. Dette Condizioni Generali di Vendita saranno applicate a qualsiasi Contratto di Vendita e prevarranno sulle condizioni di acquisto predisposte dall’Acquirente in qualsiasi Contratto. Il Contratto di Vendita si intende concluso nel momento in cui l’Acquirente venga a conoscenza della Conferma d’ordine di vendita o in mancanza di questa con la consegna della Merce. Nessuna deroga, variazione, aggiunta o cancellazione apportata alle presenti Condizioni Generali di Vendita si intenderà valida, salvo il caso in cui esista un accordo espresso tra le parti in forma scritta, sottoscritto da un rappresentante debitamente autorizzato dal Venditore.

2. Conferma d’ordine di vendita. L’impegno del Venditore a vendere la Merce diventa vincolante solo dopo l’emissione da parte di quest’ultimo di una conferma scritta dell’ordine.

3. Consegna della Merce. Per la consegna della Merce è ammessa una tolleranza in aumento o diminuzione rispetto al peso commerciale ordinato e/o confermato del 5%. L’Acquirente pagherà in base al quantitativo di Merce effettivamente consegnato. Entro limiti di ragionevolezza, il Venditore potrà effettuare consegne parziali. Qualsiasi data di consegna indicata dal Venditore nella Conferma d’ordine di vendita o nell’ordine emesso dall’Acquirente dovrà essere considerata come approssimativa. Nel caso in cui nella Conferma d’ordine di vendita o nell’ordine emesso dall’Acquirente non siano indicate date di consegna, la consegna avverrà non appena la Merce sarà disponibile al Venditore. Le parti riconoscono che potrebbero verificarsi circostanze in cui, successivamente alla Conferma d’ordine di vendita, potrebbero intervenire variazioni nella disponibilità della Merce tali da obbligare il Venditore a ritardare la data di consegna prevista. Il Venditore dovrà, in questo caso, prontamente informare l’Acquirente, e qualora questi ritenga che la nuova data di consegna prevista non sia ragionevole, l’Acquirente avrà diritto ad annullare l’ordine come unico rimedio per l’inadempimento del Contratto da parte del Venditore e con nessun diritto di rivendicazione per risarcimento dei danni.

4. Forza maggiore. Il Venditore non è responsabile per ogni inadempimento, anche parziale, causato da eventi di forza maggiore o da eventi che ritardino l’attività propria o quella dei suoi Fornitori.

5. Prezzo. Il prezzo di vendita della Merce è quello comunicato all’Acquirente con la Conferma d’ordine di vendita o indicato in fattura di vendita.

6. Proprietà. Nonostante la consegna, la proprietà della Merce rimarrà attribuita al Venditore fino al momento in cui l’Acquirente non avrà pagato completamente l’importo dovuto per tale Merce e per tutte le altre Merci vendute e consegnate dal Venditore all’ Acquirente. Fintanto che le Merci non saranno interamente pagate, l’Acquirente si impegna a non costituire alcun pegno né a concedere alcun privilegio sulle stesse. In caso di morosità dell’Acquirente nei confronti del Venditore, il Venditore avrà il diritto di rientrare in possesso e rivendere la Merce e, a tal fine, potrà entrare nei locali dell’Acquirente o richiedere a tal scopo un Provvedimento da parte dell’autorità competente. Qualora la Merce sia processata o diventi altrimenti parte di altra Merce o sia assemblata ad altra merce al fine di ottenere un nuovo prodotto o articolo, la relativa proprietà di detto nuovo prodotto o articolo sarà acquisita dal Venditore al momento della produzione o fabbricazione di detto nuovo prodotto o articolo ed in misura proporzionale al valore della Merce sul valore di tale nuovo prodotto o articolo.

7. Pagamenti. Il pagamento delle fatture dovrà essere effettuato dall’Acquirente entro i termini stabiliti. Qualora l’Acquirente non ottemperi ai termini di pagamento, il Venditore può a proprio insindacabile giudizio, richiedere il pagamento di tutti i saldi insoluti, in scadenza o meno e/o cancellare tutti gli ordini inevasi, anche nel caso in cui i relativi ordini d’acquisto siano stati confermati dal Venditore.

8. Garanzia. La garanzia del Venditore è limitata alla Merce nello stato originario non trasformato ed alla conformità della Merce alle Specifiche Tecniche fornite all’Acquirente. Il Venditore non si assume alcuna responsabilità per le lavorazioni e/o per l’uso della Merce, sia da sola che in combinazione con altre Merci, da parte dell’Acquirente, che decide autonomamente sulla base del proprio know-how produttivo dell’idoneità della Merce al processo/utilizzo cui la stessa sarà destinata dall’Acquirente. Le caratteristiche della Merce che potrebbero essere descritte nelle Schede Tecniche di Prodotto o in documenti equivalenti non costituiscono proprietà o Specifiche del prodotto garantite.

9. Reclami. L’Acquirente deve esaminare se il prodotto fornito corrisponde alle condizioni fornite dalla Conferma d’ordine di vendita, segnalando sul documento di trasporto/CMR gli eventuali difetti e comunicandolo al Venditore per iscritto entro tre giorni. Tale comunicazione dovrà essere corredata dai documenti e/o dai campioni appropriati e/o dalle foto. Non vi è obbligo di accettare la restituzione della Merce che non sia preventivamente autorizzata. Altri difetti devono essere comunicati dall’Acquirente alla scoperta degli stessi purché la stessa avvenga entro due mesi dalla consegna, indicando esattamente il numero di lotto, la data di consegna, il tipo di difetto e il quantitativo ritenuto difettoso. Il mancato rispetto di tale termine comporta l’accettazione incondizionata della Merce e la decadenza da ogni reclamo. In nessun caso il Venditore risponderà per danni indiretti legati all’esecuzione del Contratto di Vendita. In particolare non risponderà per fermi macchina. L’esistenza di un reclamo non libera l’Acquirente dall’obbligo di pagamento nei termini convenuti.

 

DIMMAGINE SRL